Lanciato oggi Penguin 2.1, colpisce circa l'1% delle query

Tempo di lettura: 2 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
penguin 2.1

La quinta uscita confermata di Google dell'algoritmo per combattere lo spam denominato Penguin è stata rilasciata oggi (4 ottobre 2013). Si tratta di una versione leggermente migliorata dell'aggiornamento "Penguin 2.0", la tecnologia di seconda generazione di Google, perciò prende il nome di Penguin 2.1.

La nuova versione di Penguin uscita oggi

Il capo del team anti spam di Google, Matt Cutts, ha condiviso la notizia su Twitter, dicendo che l'ultima release avrebbe un impatto di circa l'1 per cento di tutte le ricerche:


Il link spiega qual era l'obiettivo di Penguin quando è stato lanciato per la prima volta (aprile 2012). Su questo aspetto non c'è nulla di nuovo o modificato con l'ultima release.

Aggiornamenti precedenti

Ecco tutte le versioni confermate di Penguin ad oggi:

  • Prima versione (AKA Penguin), 24 aprile 2012 (impatto: circa il 3,1% delle query)
  • Seconda versione, 26 maggio 2012 (impatto: meno dello 0,1% delle query)
  • Terza versione, 5 ottobre 2012 (impatto: intorno allo 0,3% delle query)
  • Quarta versione (AKA Penguin 2.0), 22 maggio 2013 (impatto: 2,3% delle query)
  • Quinta versione (AKA Penguin 2.1), 4 ottobre 2013 (impatto: circa l'1% delle query)

Che cos'è Penguin e come faccio se vengo colpito?

Per chi è nuovo al concetto "Penguin", Penguin è una parte dell'algoritmo di ricerca generale di Google che cerca costantemente (e penalizza) siti ritenuti di scarsa qualità, ma in qualche modo ancora classificati bene. In particolare, si concentra su siti che hanno acquistato link a pagamento o hanno acquisito link non naturali.

Se sei stato colpito da Penguin, è probabile che tu assista a un netto calo del traffico tra oggi o domani. Per recuperare, dovrai rifiutare i link "cattivi" o rimuoverli manualmente. Presentare una richiesta di riconsiderazione a Google prima di aver fatto questo non ti aiuterà, perché Penguin è un processo automatico, e fino a quando ciò che considera cattivo non è stato rimosso, non potrai recuperare le tue posizioni.

Se in precedenza sei stato colpito da Penguin ed hai compiuto azioni per rimediare, presta attenzione a ciò che accadrà in questi giorni (in particolare oggi e domani): se vedi un miglioramento del traffico, questo è un segno che sei stato "perdonato" da Penguin.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Jacopo Matteuzzi

Jacopo Matteuzzi

Chairman of the Board @ Studio Samo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservare e tanto altro!