Avere tanti Mi piace su Facebook non garantisce automaticamente ad un’azienda di ottenere più clienti, ma può essere un elemento molto utile per promuoversi attraverso questo importante canale di social media marketing, ed ottenere visibilità e coinvolgimento del target.

Se un’azienda vuole promuoversi su Facebook, il primo passo è creare una Pagina. Fino a qualche tempo fa si poteva scegliere tra l’account business, il Gruppo e la Pagina. Adesso l’unico standard accettato per fare Social Media Marketing è la Pagina. L’account business non esiste più e i gruppi esistono ancora solo per scambiarsi informazioni “Business to Business”. Insomma, una specie di Community per esperti di settore.

Se invece si vuole promozionare il proprio Brand (o sé stessi, o una qualsiasi idea che ci è venuta in mente – è così che sono nate le principali startup del nostro settore) è necessario promuovere la pagina Facebook.

Questo perché l’account privato deve rimanere tale (sia per FB che per gli altri: aziende e consumer ormai vi riterrebbero dilettanti e fuori dai giochi se promuoveste un brand con un account privato. E poi non potreste connettere la pagina Facebook al sito e utilizzare l’Open Graph, ma questo è un aspetto che vedremo in un secondo momento…) mentre Facebook ha stabilito che i brand e gli eventi devono utilizzare la Pagina.

Il primo passo per promuovere una pagina è ottenere molti Mi piace. Ci sono modo ovvi e e banali per raggiungere questo obiettivo, e altri, per cos’ dire, “loschi”.

I modi consigliati (le “Best Practice”) sono:

  • Profilate il target: se avete ben presente a chi vi rivolgete sarà molto più semplice rivolgervi a loro
  • Trattate di argomenti interessanti per il vostro target
  • Pubblicate molte foto
  • Pubblicate molte note
  • Pubblicate molti video

Ci sono però anche modi un po’ più scorretti per ottenere lo scopo. Vediamo perché non sono efficaci.

I modi NON consigliati

Comprare Mi Piace su Facebook

Il like è un modo per i fan di comunicare che apprezzano il tuo brand. E’ anche un modo per comunicare con loro e stabilire un rapporto. Un fan dovrebbe essere “profilato”, ovvero selezionato in base al marketing.

I Like si possono comprare, come ad esempio nel sito http://www.fansonfacebook.net/it/index.html. Se si comprano Like ovviamente si otterranno Like inefficaci. L’unico scopo a cui potrebbero servire è il cosiddetto effetto “bandwagoning”: Ovvero, se una pagina ha molti Mi Piace, è probabile che altra gente noti questo fatto e si complimenti, e magari metta “Mi piace”

Ci sono varie agenzie che si occupano di questo. Come chiunque si occupi di marketing vi spiegherà, i Like comprati non servono a nulla se non al cosiddetto “Effetto Bandwagoning”; ovvero, se un prodotto ottiene un certo successo il pubblico accorrerà a confermarlo successo. Più il prodotto ha successo più l’effetto aumenta.

Scambio like

Un altro modo di aumentare il Like in maniera non efficace è lo scambio Like. Questo si verifica visitando siti come http://www.likesbay.com/ e Keeko. In cui si possono scambiare Like al proprio sito con Like al sito altrui, che in questo caso non sono efficaci perché non profilati, e quindi non sono utili per il Social Media Marketing.

Conclusioni

Gli unici Like che servono davvero sono quelli ottenuti attraverso la segmentazione del target e l’interazione con esso. Perché l’unico modo di ottenere Mi Piace che possano risultare utili è attraverso l’interazione, che è il principio fondamentale del Social Media Marketing.

E tu, hai mai comprato o scambiato like per la tua pagina Facebook? Sei d’accordo? Dimmi la tua opinione nei commenti!

Hai trovato utile questo articolo?

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Showing 2 comments

Leave a Comment

Sei umano? *