Come ben sappiamo, ogni social network ha le sue regole e i suoi contenuti preferiti.

Dopo aver analizzato quali contenuti performano meglio sui social network, oggi voglio condividere con voi questa utile infografica di Mediabistro sui “limiti” di Twitter. Oltre ai classici 140 caratteri per la pubblicazione di un tweet, ci sono altri dati che devono essere rispettati per poter usare Twitter in modo corretto. Vediamo questi numeri nel dettaglio 😉

I limiti di Twitter

  • 15: il numero massimo di caratteri che puoi usare per il tuo username 
  • 1000: numero massimo di tweet che puoi pubblicare al giorno
  • 140 caratteri: il numero massimo di lettere e spazi che puoi usare in un tweet
  • 1000: numero massimo di utenti che puoi seguire al giorno
  • 250: il numero massimo di messaggi diretti che puoi inviare al giorno
  • 150: il numero massimo di richieste di API per ogni utenti in un’ora
  • 2000: il numero massimo di persone che un utente può seguire prima che sia applicata la follow-ratio.

Conosci i limiti di Twitter? | Studio Samo

Perché questi limiti?

Queste limitazioni hanno una duplice utilità: da un lato evitano il sovraccarico del sistema, riducendo in questo modo gli errori di caricamento delle pagine. Dall’altro garantiscono una convivenza pacifica e rispettosa sul social network (numero massimo di messaggi diretti inviabili al giorno, o numero di persone da seguire per evitare lo spam).

Come sostiene nell’apposita sezione di assistenza, Twitter cerca di evitare attività di following aggressive che possano infastidire gli utenti, come seguire centinaia di utenti indiscriminatamente solo per attirare la loro attenzione o inviare messaggi diretti contenenti spam (cosa che capita spesso).

Proprio per questo, ha introdotto la follow-ratio: ogni utente può seguire 2000 persone senza problemi. Quando ha raggiunto questo numero, applica un rapporto che impedisce di seguire una cifra più grande del 10% dei nostri follower. Per esempio, se ci seguono 1.900 persone allora potremo seguire 1.900 + 10%, quindi 2090. Se i nostri follower sono di meno abbiamo due alternative: aspettare che aumentino e nel frattempo non aggiungere nessuno, oppure cancellare le persone che seguiamo, ma che sono “sacrificabili”.

Per maggiori approfondimenti, ecco il link della pagina ufficiale di Twitter.

Mi raccomando: condividete e pinnate ovunque! 😉

[adrotate banner=”8″]

Volete imparare ad usare Twitter in modo professionale? Scoprite il nostro corso online “Twitter Marketing Efficace”. Guardate le lezioni gratuite e cominciate subito a twittare!

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.