In SEO

Problemi e falsi positivi su Chrome hanno iniziato a segnalare come pericolosi i siti web di piccole dimensioni.

La nuova funzione che sembra proprio non funzionare come dovrebbe è un’estensione del browser Chrome che consente agli utenti di segnalare siti web sospetti ma anche di avvisare i navigatori di siti web sospetti e/o pericolosi.

Il problema è uno solo: l’estensione per browser Chrome contrassegna virtualmente qualsiasi sito visitato come sospettoso, a meno che il sito appena visitato non sia un sito web di un grande brand.

A dirla fino in fondo la nuova estensione Suspicious Site Reporter è così aggressiva che ha persino segnalato l’annuncio ufficiale dell’estensione del browser con due avvisi:

Il problema sembra fin troppo chiaro anche a tutti coloro che di WEB e programmazione capiscono poco. Un ignaro navigatore che ha deciso di istallare l’estensione per navigare in modalità sicura, potrebbe improvvisamente non visitare più il 90% ed oltre dei siti web pubblicati.

Al contrario se un visitatore non è mai stato su un sito di un grande brand e lo visita per la prima volta o lo ha visitato negli ultimi tre mesi, non verrà alzata nessuna “bandiera sospetta”.

Apparentemente potremmo pensare che tutti i grandi brand siano esclusi da questo falso positivo, ma in verità non è proprio così, perché se un utente non ha visitato un sito di un grande brand negli ultimi tre mesi, riceverà lo stesso la notifica di sito sospetto.

Un nome tra tutti: Walmart è stato contrassegnato come sospetto

Di seguito, invece, riportiamo lo screenshot della segnalazione assegnata a Mozilla, creatori del browser Firefox diretto concorrente di Chrome.

L’estensione Chrome ha segnalato Mozilla come sospetto perché il browser non era stato visitato negli ultimi tre mesi.

I siti web di piccole dimensioni sono a rischio “penalizzazione”

Come abbiamo detto l’estensione Suspicious Site Reporter segnala automaticamente tutti i piccoli siti web. Solo i siti web di grandi marche che sono tra i primi 5.000 siti ottengono un pass.

Se un sito web non è tra i primi 5.000 siti web su Internet, l’estensione del browser Chrome lo segnalerà come sospetto.

Ecco come Chrome descrive l’estensione:

“With the Suspicious Site Reporter extension, you’ll see an icon when you’re on a potentially suspicious site, and more information about why the site is suspicious. Click the icon to report unsafe sites to Safe Browsing for further evaluation”.

Non si riesce a capire, in verità, quanto sia o no voluta questa situazione.

Secoli fa le persone incolpavano le streghe per i cattivi eventi, identificando falsamente le persone innocenti come streghe.

Questa nuova estensione di Chrome sembra fare la stessa cosa. Identifica i siti web “innocenti” come sospetti.

Con la Suspicious Site Reporter Extension, Google ha deciso che la qualità dell’essere piccoli è un fattore negativo.

In attesa di capire meglio la situazione, ma soprattutto di vedere i nuovi sviluppi del caso rimandiamo alla lettura dell’annuncio ufficiale di Chrome: New Chrome Protections from Deception

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

[via searchenginejournal.com]
Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.