Pop up sì oppure no? Cosa scegliere per il tuo ecommerce

Pop Up e messaggi pubblicitari: quanto sono utili per il mio ecommerce?
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
pop up per e-commerce

Cos’è un Pop Up suppongo che tutti lo sappiamo, ma una breve ripetizione non fa male, per cui, in linea generale, possiamo definirlo così:

Prova Studio Samo Pro

Un Pop Up è quella finestra di navigazione che compare durante o dopo un determinato tempo della navigazione di un sito. 

Ad esempio, per andare più nel pratico, se stai guardando una categoria che ti interessa su di un e-commerce e ti compare una finestra di navigazione con un messaggio pubblicitario, informativo o pubblicitario, che ti esorta a compiere un’azione. Quello è un Pop Up.

I messaggi pubblicitari che ti possono comparire su un Pop Up possono riguardare: 

  • Uno sconto stimolato dalla regola della scarsità (Ti interessano le scarpe da ginnastica Nike? Se le acquisti entro le prossime 3 ore, avrai uno sconto del 30%);
  • Un’informazione riguardo la disponibilità dei prodotti che ti interessano, riguardo la categoria che stai visitando;
  • Una proposta di approfondimento di un tempo, dove per esempio ti viene chiesto se vuoi saperne di più leggendo una guida che riguarda la categoria dell’ecommerce che stai visitando (Vuoi scoprire come mantenere sempre bianche e pulite le tue scarpe da ginnastica? Abbiamo preparato una guida con 7 consigli utili per te);
  • Un modo per mostrarti dei prodotti correlati a quelli che stai scegliendo (Completa il tuo outfit con uno splendido accessorio bijoux, con uno sconto del 10% sull’acquisto);
  • Un modo per invogliarti a registrare il tuo account alla newsletter del sito che stai visitando, ricevendo così notizie che ti interessano.

Bene, ora che sai esattamente di cosa stiamo parlando, possiamo approfondire e rispondere alla domanda che ti ha portato a leggere questo articolo: “Il Pop è utile per il mio e-commerce?

Faccio bene a utilizzare la strategia del pop up, quindi un ulteriore messaggio pubblicitario, sul mio negozio online?

La risposta, come sempre, è dipende. 

I Pop Up possono essere considerati molto invadenti durante la navigazione di un sito, quindi è cosa buona e giusta considerare con estrema attenzione la loro presenza sul tuo negozio online. 

Cosa devi considerare, quindi, prima di utilizzare un Pop Up?

Prova Studio Samo Pro
  1. Il modo in cui il tuo target si comporta quando visita il negozio online. Ad esempio, bisogna comprendere se stiamo parlando di un navigatore di quelli frenetici, che passa da una categoria all’altra e non sceglie subito cosa vuole. Ecco, analizzando i dati, puoi renderti conto se chi visita il sito è qualcuno che si mostra molto indeciso e allora ha bisogno di uno stimolo in più (in questo caso un pop up può aiutare) o se, al contrario, sa cosa vuole e non vuole essere disturbato. La logica è la stessa di quando entri in un negozio fisico, ti piacerebbe avere una commessa sempre lì presente, che ti domanda se può aiutarti, mentre tu sai già perfettamente cosa vuoi? Pensaci;
  2. I Pop Up non devono assolutamente disturbare la navigazione di un utente e quindi ciò vuol dire, che bisogna fare attenzione ai colori, al font, ma soprattutto al messaggio che si ha intenzione di dare. Faccio un esempio. Se ti trovi su di un ecommerce e stai confrontando delle scarpe, cercando di capire se ti piacciono di un colore o di un altro, ciò che sicuramente non vuoi è che arrivi un Pop Up che contribuisca a rallentare la navigazione della pagina e ti comunichi di iscriverti alla newsletter. Se proprio ci deve essere un Pop Up, deve essere pensato per aiutarti nella scelta, magari con un incentivo come uno sconto ad esempio;
  3. Devi essere in grado di prevedere il comportamento del tuo utente medio, quindi se si tratta di una persona che conosce il tuo sito o di una che lo ha visitato soltanto una volta e quindi ha bisogno di essere maggiormente stimolata all’acquisto. I dati ti devono guidare nella scelta e ti devono dire come agire. 

Possiamo quindi dire che inserire un Pop Up, come strategia, sul tuo sito può essere un vantaggio, ma se non lo utilizzi bene può diventare un serio svantaggio.

I motivi sono semplici ovvero le persone odiano la pubblicità invasiva e non amano sentirsi manipolate o sentirsi dire cosa fare. Un Pop Up può fare questo effetto, quindi va ideato con molta cautela e studiato bene cosa dire, prima di posizionarsi davanti gli occhi del target. 

A questo proposito bisogna considerare anche i tempi entro i quali far comparire il Pop Up. Anche questa scelta dipende sempre dai dati che raccogli. Solitamente si imposta dopo 60 secondi o poco più. In altri casi, invece, non è il tempo ad essere la discriminante, ma il modo in cui naviga un utente. 

Ad esempio il Pop Up può essere fatto comparire se la persona fa scroll sulla pagina di navigazione ed è pensato appositamente per chi ha già visitato la pagina e quindi la conosce già abbastanza bene. 

Un Pop Up può aiutarti a vendere di più?

La risposta è sì, ma alla condizione che si sappia impostare correttamente. Non sempre però l’acquisto da parte di un utente avviene immediatamente. Per questo motivo può essere utile pensare a dei pop up con messaggi pubblicitari che stimolino l’acquisto. 

Lo sconto sicuramente resta sempre la strategia più efficace, ma anche il prodotto omaggio non scherza. L’importante è saperlo far notare. 

Per esperienza, perché capita anche a me, la durata di un pop, se sto navigando su di un sito, dura meno di 10 secondi, perché se non mi danno informazioni utili li chiudo immediatamente. Ciò vuol dire che l’unico modo per attirare l’attenzione è dare un messaggio forte. 

Anche la posizione della pagina dove compare è importante. Ad esempio se oscura tutto lo schermo all’improvviso, mentre magari l’utente sta leggendo le informazioni di una scheda prodotto, la reazione non può essere che quella di fastidio quindi click sulla “X” immediato, senza nemmeno leggere. 

Se, invece, il pop up compare sul lato destro dello schermo, senza oscurare lo schermo, ma più o meno all’altezza della posizione del prezzo, c’è probabilmente più speranza che venga letto. 

Il pop up può anche essere fatto comparire in fase di check out, per ricordare all’utente una promozione sui prodotti correlati. Questa tipologia, per esempio, funziona abbastanza. 

In conclusione quindi possiamo dire che sì, la strategia del Pop Up può contribuire ad aumentare le vendite di un ecommerce, ma il consiglio che mi sento sempre di dare, prima di prendere qualsiasi decisione, è di fare esperimenti e far parlare sempre i dati. 

Solo basandoti su quest’ultimi potrai davvero sapere cosa funziona e cosa no. 

Prova Studio Samo Pro
Prova Studio Samo Pro
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservare e tanto altro!