Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Dropshipping

Il Dropshipping è un metodo di commercio al dettaglio, utilizzato prevalentemente nel commercio elettronico, in cui un venditore non tiene in magazzino i prodotti che vende.

Il termine Dropshipping deriva dall'inglese "to drop" (far cadere) e "shipping" (spedizione).

Quando un e-commerce vende un prodotto utilizzando il modello dropshipping, acquista l'articolo da una terza parte e lo fa spedire direttamente al cliente da questa terza parte.

Di conseguenza, il venditore non deve gestire direttamente il prodotto.

La differenza più grande tra il dropshipping e il modello standard di vendita al dettaglio è che il venditore non fa scorte o non possiede un inventario.

Al contrario, il venditore acquista l'inventario in base alle necessità da una terza parte - solitamente un grossista o un produttore - per evadere gli ordini.

Come funziona il dropshipping

Il dropshipping è un modello di catena di fornitura in cui un venditore (dropshipper) può spedire direttamente un prodotto dal magazzino del grossista o produttore a casa del cliente, senza dover gestire la logistica e la gestione.

Questo permette ai dropshipper di concentrarsi unicamente sugli aspetti commerciali e di marketing della loro attività, ovvero la crescita e la scalabilità.

Chi fa dropshipping guadagna una commissione vendendo i prodotti dei fornitori.

In altre parole, i dropshipper lavorano come intermediari tra fornitori e clienti.

Quando ricevono un ordine, trasferiscono le informazioni dell'ordine ai fornitori e tengono per se una percentuale come commissione.

Il fornitore spedisce poi il prodotto dal magazzino ai clienti. Nella maggior parte dei casi, i fornitori non sanno nemmeno che la persona che acquista da loro è un dropshipper o un cliente finale.

Vantaggi del dropshipping

Il Dropshipping è un ottimo modello di business per gli aspiranti imprenditori, perché è accessibile.

Con il dropshipping, è possibile testare rapidamente diverse idee di business con un limitato lato negativo, il che consente di imparare molto su come scegliere e commercializzare prodotti su richiesta.

Ecco alcuni altri motivi per cui il dropshipping è un modello così popolare.

Meno capitale è richiesto

Probabilmente il più grande vantaggio del dropshipping è che è possibile lanciare un negozio di e-commerce senza dover investire in anticipo migliaia di euro di inventario.

Tradizionalmente, i rivenditori hanno dovuto immobilizzare enormi quantità di capitale per l'acquisto di scorte.

Con il modello dropshipping, non è necessario acquistare un prodotto a meno che non si sia già effettuata la vendita e che non sia stato pagato dal cliente.

Senza significativi investimenti iniziali per l'inventario, è possibile iniziare ad acquistare i prodotti e lanciare un'attività di dropshipping di successo con pochissimi soldi.

E poiché non ci si impegna a vendere attraverso un inventario acquistato in anticipo, come in un'attività di vendita al dettaglio tradizionale, il rischio di avviare un negozio dropshipping è minore.

Facile da avviare e da gestire

Gestire un'attività di e-commerce è molto più facile quando non si ha a che fare con prodotti fisici. Con il dropshipping, non bisogna preoccuparsi di:

  • Gestire o pagare un magazzino
  • Imballaggio e spedizione degli ordini
  • Tracciabilità dell'inventario per motivi contabili
  • Gestione dei resi e delle spedizioni in entrata
  • Ordinare continuamente i prodotti e gestire il livello delle scorte

Basse spese generali

Poiché non bisogna occuparsi dell'acquisto dell'inventario o della gestione di un magazzino, le spese generali sono piuttosto basse.

Infatti, molti e-shop in dropshipping di successo sono gestiti come attività a domicilio, che richiedono poco più di un laptop e qualche spesa ricorrente per operare.

Man mano che si cresce, questi costi probabilmente aumenteranno, ma saranno comunque bassi rispetto a quelli delle tradizionali attività di vendita in negozio o e-commerce con magazzino.

Posizione flessibile

Un'attività di dropshipping può essere gestita da qualsiasi luogo con una connessione internet. Finché si riesce a comunicare facilmente con fornitori e clienti, è possibile gestire e gestire la propria attività.

Ampia scelta di prodotti da vendere

Dal momento che non è necessario preacquistare gli articoli che si vendono, è possibile offrire una serie di prodotti di tendenza ai potenziali clienti. Se i fornitori hanno in magazzino un articolo, si può mettere in vendita nel negozio online senza costi aggiuntivi.

Più facile da testare

Il Dropshipping è un metodo utile sia per il lancio di un nuovo negozio che per gli imprenditori che vogliono testare l'apprezzamento dei clienti per ulteriori categorie di prodotti, ad esempio accessori o linee di prodotti completamente nuovi.

Il principale vantaggio del dropshipping è, ancora una volta, la possibilità di elencare e potenzialmente vendere i prodotti prima di impegnarsi ad acquistare una grande quantità di scorte.

Più facile da scalare

Con un'attività di vendita al dettaglio tradizionale, se si riceve un numero di ordini tre volte superiore, di solito è necessario fare tre volte tanto lavoro.

Sfruttando il dropshipping dei fornitori, la maggior parte del lavoro per l'elaborazione di ordini aggiuntivi sarà a carico dei fornitori, consentendo di espandersi con meno problemi di crescita e meno lavoro incrementale.

La crescita delle vendite porterà sempre lavoro aggiuntivo - soprattutto in relazione al supporto ai clienti - ma le aziende che utilizzano il dropshipping avranno comunque meno da fare rispetto alle tradizionali attività di e-commerce.

Svantaggi del dropshipping

Tutti i vantaggi di cui abbiamo parlato rendono il dropshipping un modello molto attraente per chiunque inizi a lavorare con un negozio online, o per chi cerca di espandere la propria offerta di prodotti esistenti.

Ma come tutti gli approcci, anche il dropshipping ha i suoi lati negativi. In generale, la convenienza e la flessibilità hanno un prezzo. Ecco alcune carenze da considerare.

Margini bassi

I bassi margini sono lo svantaggio maggiore, soprattutto se si opera in una nicchia di dropshipping altamente competitiva.

Poiché è così facile iniziare, e i costi generali sono bassi, molti concorrenti apriranno un negozio online e venderanno articoli a prezzi stracciati nel tentativo di aumentare le entrate.

Dato che hanno investito così poco per avviare l'attività, possono permettersi di operare con margini minimi.

In genere, questi venditori avranno siti web di bassa qualità e un servizio clienti scadente (se presente).

Questi punti di debolezza si possono sfruttare per differenziare il proprio business, ma ciò non impedirà ai clienti di confrontare i prezzi.

Questo aumento della concorrenza agguerrita danneggerà rapidamente i potenziali margini di profitto in una nicchia.

Fortunatamente, è possibile mitigare questo problema selezionando una nicchia/verticale che sia adatta per il dropshipping.

Problemi di inventario

Se si hanno in magazzino tutti i prodotti, è relativamente semplice tenere traccia di quali articoli sono disponibili e quali no.

Ma quando si rifornisce da più magazzini, che stanno eseguendo gli ordini anche per altri commercianti, l'inventario può cambiare ogni giorno.

Fortunatamente, al giorno d'oggi, ci sono diverse di applicazioni che consentono di sincronizzarsi con i fornitori. Così i dropshipper possono "trasmettere" gli ordini a un fornitore con un clic o due e dovrebbero essere in grado di vedere in tempo reale quante scorte ha il fornitore.

Complessità di spedizione

Nella maggior parte dei dropshipping i prodotti sul negozio online saranno reperiti attraverso una serie di differenti fornitori. Questo complica i costi di spedizione.

Supponiamo che un cliente faccia un ordine di tre articoli, tutti disponibili solo presso fornitori separati.

Si incorrerà in tre spese di spedizione separate per l'invio di ogni articolo al cliente, ma probabilmente non è saggio far passare questa spesa al cliente.

E anche quando ha senso includere queste spese, automatizzare questi calcoli può essere difficile.

Errori del fornitore

Anche i migliori fornitori di dropshipping commettono errori nell'evasione degli ordini, errori per i quali bisogna assumersi la responsabilità e scusarsi.

E i fornitori mediocri e di bassa qualità causeranno una frustrazione infinita con articoli mancanti, spedizioni sbagliate e imballaggi di bassa qualità, che possono danneggiare la reputazione dell'azienda che lavora in dropshipping.

Personalizzazione e branding limitati

A differenza delle aziende che producono, il dropshipping non offre un grande controllo sul prodotto stesso. Di solito, il prodotto è progettato e brandizzato dal fornitore.

Alcuni fornitori sono in grado di adattarsi ai cambiamenti di prodotto dell'azienda, ma anche in questo caso, il fornitore ha il maggior controllo sul prodotto stesso.

Qualsiasi modifica o aggiunta al prodotto stesso di solito richiede una quantità minima di ordine per renderlo praticabile e conveniente per il produttore.

Vuoi approfondire?

Ti interessa il digital marketing? Leggi il nostro blog!
Trovi centinaia di articoli utili.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservare e tanto altro!