Categorie: SEO
| Pubblicato
11 Marzo 2020

YouTube: in arrivo la nuova interfaccia

Antonio Papini

Google sembra prossimo a mandare in pensione la vecchia interfaccia desktop di YouTube, molto probabilmente già da questo mese.

Sono passati meno di tre anni dalla introduzione dell'ultima versione quando nell'agosto 2017, YouTube sul desktop è stato revisionato con un'interfaccia material design-based, tanto che, fino ad oggi, gli utenti avevano ancora la possibilità di passare dal vecchio al nuovo design.

Negli ultimi anni YouTube ha introdotto molte nuove funzionalità, tutte non disponibili nella vecchia versione desktop. Ecco perché Google ha deciso di smettere di offrire la versione ormai superata di YouTube.

Molto probabilmente, a partire da questo mese, gli utenti potranno accedere solo alla versione attuale di YouTube. Coloro che utilizzano ancora la vecchia interfaccia inizieranno a vedere le notifiche dove si consiglierà di passare al nuovo YouTube.

Google osserva che gli utenti potrebbero dover aggiornare il proprio browser se non è compatibile con l'ultima versione di YouTube. La notifica di cui sopra avviserà se questo è il caso o meno.

La nuova interfaccia desktop di YouTube

Come dicevamo YouTube ha introdotto una nuova interfaccia desktop nel 2017, che è stato anche il momento in cui ha lanciato il nuovo logo. Altre modifiche notevoli all'interfaccia hanno visto la realizzazione di un material design più "pulito" e caratteristiche come la modalità dark per far affaticare il meno possibile gli occhi degli utenti.

Dall'annuncio originale possiamo leggere che:

Il nostro nuovo look applica il Material Design a YouTube e offre un'esperienza utente fresca, semplice e intuitiva che fa brillare i contenuti - perché non c'è niente di più importante dei creatori e dei video che tutti noi amiamo guardare. La mia caratteristica preferita di questo nuovo design del desktop è Dark Theme, che rende lo sfondo scuro mentre si guarda per un look più cinematografico.

Da allora, YouTube ha portato diverse nuove funzionalità sul desktop, come lo streaming in diretta, un migliore supporto per i vertical video e l'ennesimo aggiornamento nel 2019.

Inutile dire che la vecchia versione di YouTube ha superato da tempo il suo apice. Ora è il momento di fare il cambio, se non l'avete già fatto.

[via searchenginejournal.com ]

Antonio Papini

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005 e consulente marketing per la PMI. Le due carriere apparentemente distanti si sono unite con la nascita dello Studio AppTur dove svolge l'attività di growth hacker specializzato in SEO, comunicazione aziendale, digital marketing e visibilità on-line.