Facebook sta rilasciando una nuova funzionalità che darà tutti i suoi utenti la possibilità di incorporare qualsiasi post pubblico sul loro sito web o blog con un semplice tocco del pulsante del mouse.

Questo è uno dei tentativi della società di collegare ulteriormente il resto del Web con il social network più famoso al mondo, e sta solo cominciando. CNN, Huffington Post, Bleacher Report, People Magazine, e Mashable saranno i primi ad avere accesso alla nuova funzione, ma Facebook dice ci sarà presto una “disponibilità più ampia”.

Facebook ha contribuito a rendere i milioni di siti web su Internet più “social” attraverso la sua piattaforma. Sappiamo che oltre 550 milioni di persone al mondo utilizzano i social media ogni mese e che più di 1 miliardo di storie vengono condivise ogni giorno, e questo accade solo 6 anni dopo che la società ha presentato la sua piattaforma di servizi. Adesso, i post incorporati saranno solo un altro modo facile e semplice per tutti di portare a contenuti di Facebook nel proprio sito senza bisogno di essere sviluppatori a tutti gli effetti.

facebook-post-incorporato1

I post incorporati funzioneranno solo con messaggi pubblici, non importa se si tratta di un aggiornamento di stato, una foto di Instagram, un video, ecc. Per vedere se un post può essere integrato, potrete passare il mouse sopra il selettore di pubblico (è l’icona di un globo). Se è segnato come pubblico, si potrà fare clic sull’opzione “Incorpora Post” nel menu a discesa. Apparirà il codice HTML da copiare e inserire sul vostro sito web, simile a quello che si può trovare su Instagram o su Twitter.

facebook-post-incorporato2

Una volta inserito su un sito, i visitatori possono interagire con il post in modo simile a come farebbero nel loro diario di Facebook. Questo sicuramente aiuterà nella scoperta di nuovi contenuti, soprattutto se il vostro sito è molto visitato. Questi post mostreranno non solo testo, ma immagini, video, hashtag, e qualsiasi altro contenuto supportato dalla piattaforma, sarà quasi come avere un iFrame di Facebook che occupa un pezzo del vostro sito.

Con un post incorporato, le persone potranno non solo visualizzare il contenuto, ma anche mettere “Mi piace” o condividerlo direttamente dal sito (non ci sarà più bisogno di andare prima a Facebook per fare la condivisione). Inoltre, l’autore potrà essere “piaciuto” e post, foto e hashtag potranno essere visti con un solo clic del mouse.

facebook-post-incorporato3

Ci sono già i widget che gli utenti possono incorporare sui propri siti web che legano i propri articoli alla loro presenza su Facebook, come i pulsanti di condivisione e per mettere “Mi piace” su un articolo / racconto, diventare fan della loro pagina, e altro ancora. Ma i post incorporati aggiungono un po’ più di contesto per aiutare i visitatori a capire chi è l’autore e perché dovrebbero essere più collegati con loro sul social network.

Questa nuova funzione potrebbe influenzare i servizi di terze parti come Storify, che aiuta a curare le conversazioni sociali. Con i post incorporabili, i giornalisti potrebbero semplicemente prendere i messaggi pubblici e inserirli direttamente nei loro articoli, mostrando in tal modo le conversazioni che avvengono al loro interno. Ma potrebbe anche non essere un grande fattore, soprattutto se si considera che Storify guarda alle interazioni che avvengono nelle reti sociali al di là di Facebook, dando così la gente maggiore accesso a una discussione a tutto tondo.

Spero che, prima che tutte le persone abbiano accesso alla funzione,  non ci vorrà tutto il tempo che ci stanno mettendo con la Graph Search. Ma l’uscita pubblica di un servizio per 1,15 miliardi di utenti al mese non può essere facile o veloce, avranno bisogno di testare correttamente per assicurarsi che la propria infrastruttura sia in grado di supportare tutte le attività.

Sarebbe interessante vedere questa funzione integrata con le applicazioni mobili di Facebook. Immaginate di essere in grado di toccare un post pubblico e selezionare “embed” e spingerlo a Tumblr o WordPress tramite la loro applicazione per smartphone.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.