In SEO

Google in queste ore ha rilasciato le API di indicizzazione e i dati strutturati per tutti coloro che dai propri siti vogliono trasmettere video in livestream.

Con l’evolversi della tecnologia e con i prezzi degli strumenti ed accessori high tech sempre più competitivi e alla portata di tutti in questi ultimi anni è sempre più facile trasmettere video in tempo reale.

Vuoi per le piattaforme internet dedicate, vuoi per i tanti social network che permettono di realizzare live in pochi secondi e con solo qualche click, oggi trasmettere video live online anche direttamente dal proprio blog o sito web è veramente facile e intuitivo.

La grande e costante fruizione giornaliera di contenuti ha portato però alla luce una mancanza di comunicazione altrettanto diretta, rendendo difficile per le persone sapere in tempo reale quali video sono in diretta web ma soprattutto quando e dove sintonizzarsi per poter vedere una diretta.

Ecco che Google ieri ha deciso di sopperire a questa lacuna rilasciando le API di indicizzazione e i dati strutturati per i livestream.

Google, in una notizia pubblicata direttamente sul Webmaster Central Blog, informa tutti gli utenti che “Today, we’re introducing new tools to help more people discover your livestreams in Search and Assistant. With livestream structured data and the Indexing API, you can let Google know when your video is live, so it will be eligible to appear with a red “live” badge“.

Google, come vediamo dallo screenshot sotto pubblicato, ha introdotto in queste ore tutta una serie di nuovi strumenti per aiutare sempre più persone a scoprire i livestream. Con i dati strutturati in livestream e l’API di indicizzazione si permette a Google di sapere quando il video è in diretta su un determinano sito web , che verrà visualizzato e contrassegnato con un badge chiamato “live” di colore rosso:

Come aggiungere i dati strutturati in livestream ad una pagina web

Google nel post pubblicato spiega che se un sito web trasmette un video in diretta, utilizzando una livestream developer documentation potrà in tempo reale, contrassegnando il video come trasmissione in diretta, indicare l’ora di inizio e quella della fine. Chiaramente è anche necessario che i dati strutturati di VideoObject comunichino a Google che nella pagina è presente un video.

Come aggiornare Google con l’API di indicizzazione

Come abbiamo detto le API di indicizzazione da ieri supportanto le pagine con i dati strutturati per il livestream.

Le API di indicizzazione servono per richiedere che un sito web venga sottoposto a scansione in tempo per il livestream, infatti Google consiglia di utilizzare le API di indicizzazione per assicurare che il motore di ricerca più utilizzato al mondo possa eseguire rapidamente la scansione del livestream.

Bisogna fare una call the API per i seguenti eventi:

  • Quando il video sarà pubblicato
  • Quando il video ha interrotto lo streaming e il markup della pagina è stato aggiornato per indicare il endDate
  • Ogni volta che si verifica una modifica nel markup e Google deve ricevere una notifica

Per ulteriori informazioni Google consiglia di leggere la documentazione per sviluppatori o se si hanno domande di contattare direttamente il Forum di assistenza per i webmaster .

Perché, come dice Google, “we look forward to seeing your live videos on Google!”

[via webmasters.googleblog.com]
Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.