| Pubblicato
16 Novembre 2020

Meme

Jacopo Matteuzzi

Un meme è un contenuto digitale, spesso umoristico, che si diffonde rapidamente attraverso internet.

La maggior parte dei meme sono foto con didascalie destinate a suscitare umorismo. Tuttavia, ci sono anche molti video-meme virali.

Pur non essendo del tutto corretto, molte persone usano la parola "meme" per riferirsi a qualsiasi immagine che abbia del testo sovrapposto, poiché questa è la forma di gran lunga più diffusa di meme su Internet.

Esempio di meme

Con la comunicazione istantanea che servizi come Twitter e simili ci permettono di eseguire online, non c'è da meravigliarsi che i memes (o memi) si diffondano così rapidamente.

Spesso un meme subisce piccole modifiche, come il gioco del telefono senza fili. A volte, i meme generano anche nuovi meme. Una cosa affascinante è che la natura dei memi online ci permette di rintracciarne le origini, l'evoluzione e i cambiamenti di popolarità.

Meme e social media

I memi e i social media sono perfetti l'uno per l'altro.

Entrambi i concetti riguardano la connessione con le persone online. Mentre i social media sono una piattaforma per la comunicazione, i memi sono un modo per esprimere un'idea culturalmente rilevante. Un meme è un'immagine o un video che rappresenta i pensieri e i sentimenti di un pubblico specifico.

I meme sono un fenomeno sociale mondiale e un aspetto sempre più importante del marketing virale e dell'impegno sociale.

I memi spesso si riferiscono a culture o sottoculture esistenti. Spesso i memi si diffondono rapidamente attraverso i social media, ma anche attraverso la posta elettronica e i forum.

I meme raccolgono emozioni, idee e azioni in un formato facile da tradurre. Sono ideali per l'era digitale.

Da dove viene la parola "Meme"?

Il termine "meme" è stato coniato da Richard Dawkins, un famoso biologo neo-darwiniano.

Meme Richard Dawkins

Dawkins ritiene che le idee culturali siano come i geni, pertanto i nostri concetti come società si diffondono di cervello in cervello, moltiplicandosi e mutando man mano che vanno avanti. Le tendenze che ne sono derivate sono state la sua definizione di "meme".

Oggi la maggior parte dei "meme" sono scherzi culturali. Sono un modo per connettersi con le persone attraverso internet attraverso foto uniche che diventano immediatamente riconoscibili.

I vantaggi di Memes per il digital marketing

Sebbene i memi siano popolari nel mondo dei consumatori, sono anche potenti per le aziende.

Un esempio di utilizzo di un meme da un'azienda

Le aziende usano i meme per:

  • Condividere informazioni in un formato divertente e memorabile.
  • Umanizzare il proprio brand attraverso una dimostrazione di personalità.
  • Mettere in mostra concetti complicati come la cultura aziendale in modo unico.
  • Ottenere un maggiore coinvolgimento con il loro pubblico.

La maggior parte degli utenti di internet passa circa 100 minuti al giorno sui social media.

La maggior parte delle nostre conversazioni di oggi sono informate dalle battute e dai riferimenti fatti online. Che si tratti di un'immagine di un influencer o di un video di un brand, i memi influenzano il linguaggio che i clienti parlano online.

Ciò significa che i brand dovrebbero imparare a tradurre la loro pubblicità per questo nuovo mondo.

Un meme di Studio Samo

I memi suscitano reazioni migliori da parte del pubblico perché sono fatti su misura per i social media.

Le persone condividono naturalmente i memi come parte della loro esperienza online, quindi sono un ottimo modo per migliorare il coinvolgimento.

Come utilizzare i meme sui social media

I brand che usano i memi sui social media hanno bisogno di una strategia.

Come qualsiasi altra azione di social media marketing, la pubblicazione di meme deve essere un processo misurato e specifico per il pubblico.

Come usare i meme

Ecco alcuni consigli di base:

  • Rivolgersi ai proprio clienti: è fondamentale conoscere il senso dell'umorismo del pubblico target prima di iniziare a pubblicare. L'umorismo ha uno spettro molto ampio, e una scarsa pianificazione potrebbe causare offesa.
  • Creare dei memi di marca: piuttosto che copiare e incollare i memi, le organizzazioni spesso vedono risultati migliori quando creano le loro foto e i loro video. Bisogna quindi assicurarsi di capire il contesto dell'immagine o del video che si sta usando.
  • Non forzare: se i memi sembrano forzati o fuori luogo, danneggeranno la reputazione. Bisogna assicurarsi che l'uso dei memi sembri naturale.
  • Non usare i meme in modo eccessivo: i meme sono usati con parsimonia e nelle giuste circostanze. Troppi memi sulla pagina social faranno sì che i clienti mettano in dubbio la professionalità dell'azienda.
Jacopo Matteuzzi

Chairman of the Board @ Studio Samo